Aggiornamenti Danea Easyfatt

10 giugno 2020 – ver. 2020.47d (aggiornamento)

  • Opzioni applicazione: è ora possibile accedervi anche se vi sono altri utenti connessi.
  • Corretti problemi minori.

4 giugno 2020 – ver. 2020.47d

  • In seguito alle nuove indicazioni date da AssoSoftware, il codice Iva NS124 introdotto con lo scorso aggiornamento 2020.47c è stato sostituito dal codice Iva “E124 – Esente Iva  art. 124  D.L. 34/2020” (con Natura Iva “N4”).
    Per i dettagli di questa sostituzione e per informazioni nel caso siano già state emesse fatture con il codice NS124, consigliamo di leggere questo articolo nel blog Danea Voice.
  • Aggiornamento elenco CAP.
  • Corretti problemi minori.

14 maggio 2020 – ver. 2020.47b

  • Migliorata la gestione del bollo in fattura:
    • Nella generazione massiva delle fatture (sez. Documenti > Fatture > Genera da…) viene ora proposto, quando opportuno, di inserire automaticamente il bollo in fattura (a carico del cliente o dell’azienda).
    • Includendo in una fattura più documenti con il bollo, ora quest’ultimo verrà conteggiato una sola volta.
    • Includendo in fattura un documento – ad esempio una pro-forma – contenente già la spesa relativa al bollo, il bollo virtuale viene attivato automaticamente senza ulteriori richieste.
    • Viene ora proposto di rimuovere l’eventuale bollo dal documento nel caso in cui, a seguito di modifiche (di importo o di aliquota Iva), vengano meno i presupposti per la sua presenza.
    • E’ ora possibile disattivare la proposta di inserimento del bollo limitatamente ai documenti di tipo ordine e preventivo.
  • Corretti problemi minori.

27 aprile 2020 – ver. 2020.47

  • Autocompletamento dati anagrafici:
    • Da oggi Easyfatt offre il completamento automatico dei dati nelle nuove schede anagrafiche clienti e fornitori!
    • La ricerca avviene nelle banche dati nazionali (camera di commercio e catasto) tramite Codice Fiscale, Partita Iva o Denominazione.
    • Informazioni dettagliate sulla guida in linea.
  • Invio diretto e-mail per account Google (Gmail / G-Suite) in sostituzione dell’invio tramite SMTP. Da giugno per gli account di posta elettronica Google non si potrà più usare l’invio tramite SMTP, si dovrà quindi effettuare il collegamento diretto con l’autenticazione Google, da Opzioni > linguetta Varie > Invio email > Invio tramite Google.
  • Collegamento a nuovo servizio informativo Genio Business: in sostituzione del precedente servizio Cerved Premium (che rimane a disposizione dei clienti che l’hanno già attivato).
    Maggiori informazioni a questo link.
  • Visualizzatore degli ordini NSO ricevuti tramite PEC: da Fatture elettr. > Visualizza file fatture elettr. e notifiche, selezionare quindi il file dell’ordine NSO (con estensione .xml o .p7m) ricevuto nella PEC.
    Maggiori informazioni a questo link.
  • Dalle righe dei documenti è ora possibile modificare l’elenco del menù a tendina delle “Unità di misura” cliccando sulla nuova voce “Altro..”.
  • Corretti problemi minori.

24 febbraio 2020 – ver. 2020.46c   (aggiornamento)

  • Corretti problemi minori.

17 febbraio 2020 – ver. 2020.46c

  • Fatturazione elettronica:
    • Nell’esportazione PDF delle fatture elettroniche ora viene esposta anche la data di trasmissione.
    • Aggiunto il supporto all’importazione e registrazione di fatture elettroniche in formato 1.3 (quello che entrerà in vigore nei prossimi mesi).
    • Aggiunto il campo “Riferimento amministrativo” anche sugli altri indirizzi delle anagrafiche Clienti.
    • All’interno dei documenti lo “stato” della fattura elettronica viene visualizzato direttamente nel link “Fattura elettronica …”, senza doverci cliccare.
    • Ora la visualizzazione delle notifiche e ricevute di consegna avviene direttamente all’interno del programma.
  • Attivata l’elaborazione trimestrale dell’esterometro per l’anno 2020.
  • Corretti problemi minori.

16 gennaio 2020 – ver. 2020.46b  (Aggiornamento)

  • Corretti problemi minori.

2 gennaio 2020 – ver. 2020.46b

  • Aggiunta funzione per l’inserimento dello sconto sul totale nelle vendite al dettaglio:
    • Dalla vendita al banco è accessibile tramite il pulsante Utilità.
    • Dalla vendita touch è sccessibile tramite il menu multifunzione (pulsante a destra di Elim).
  • Modifica contemporanea di più clienti o fornitori: dalle rispettive sezioni è sufficiente selezionare più voci e premere in basso il pulsante Mod. selezionati per modificare su più soggetti uno dei seguenti campi: Sconti, Listino, Agente, Pagamento, Ns. banca, Aliquota Iva, campi Libero 1..6
  • Corretti problemi minori.

12 dicembre 2019 – ver. 2020.46

  • Modificata la storica interfaccia utente per semplificare l’accesso ad alcune funzionalità chiave:
    • Eliminata la barra dei menu File – Tabelle – Strumenti:
      • File > Apertura/gestione archivi corrisponde ora al pulsante Archivi.
      • File > Esegui copia di sicurezza è stato spostato nel pulsante Strumenti.
      • File > Utenti collegati si trova ora nella sezione Start, in un apposito link nel bordo inferiore della finestra (che appare solo quando vi sono più utenti collegati).
      • Le voci dei menu Tabelle e Strumenti sono state spostate nel pulsante Strumenti.
      • L’accesso alla tabella delle categorie prodotti avviene ora solo dalla sezione Prodotti, facendo clic sull’apposita icona a fianco dei campi Categoria e Sottocategoria.
    • Spostamento della calcolatrice che si trova ora in Strumenti; la calcolatrice è ora richiamabile da qualsiasi finestra del programma con i tasti CTRL+T.
    • Spostamento delle voci relative alla fatturazione elettronica dal menu Strumenti al nuovo pulsante Fatture elettr.
    • Spostamento delle funzioni di generazione fatture (da altri documenti) dal menu Strumenti alla sezione Documenti > Fatture (pulsante Genera da…).
  • Nuovo pulsante Fatture elettr. che raggruppa tutte le relative funzionalità:
    • Elenchi delle fatture elettroniche inviate e ricevute con piene funzionalità (ricerca, filtro, raggruppamento, etc.). Per mostrare le notifiche delle fatture inviate, fare clic sul link mostrato nella colonna “Stato”.
    • Invio al commercialista.
    • Visualizzazione dei file Xml.
    • Configurazione delle impostazioni di emissione.
  • Corretti problemi minori.

12 novembre 2019 – ver. 2019.45e

  • Adempimenti fiscali integrati in Easyfatt (versioni Professional o superiori):
    • Da oggi sono disponibili gratuitamente le funzioni del modulo “Adempimenti fiscali”, si potranno così creare autonomamente e senza costi aggiuntivi i file per le comunicazioni all’Agenzia delle Entrate (liquidazione Iva, esterometro, corrispettivi telematici nel periodo transitoiro).
    • Le funzionalità sono richiamabili dal menu Strumenti > Comunicazione …  (maggiori informazioni nella guida).
  • Nell’elenco documenti è possibile aggiungere la colonna “Abbuono” per evidenziare le fatture in cui l’incasso differisce dal totale dovuto.
  • Corretti problemi minori.

24 ottobre 2019 – ver. 2019.45d (aggiornamento)

  • Nell’elenco fatture elettroniche la nuova colonna “Tot. dovuto” è stata rimpiazzata con la colonna “Tot. documento”, che riporta il valore dell’omonimo campo del documento.
  • Nell’elenco documenti è possibile aggiungere la colonna “Abbuono” per evidenziare le fatture in cui l’incasso differisce dal totale dovuto.

23 ottobre 2019 – ver. 2019.45d

  • Elenco fatture elettroniche:
    • Sono state aggiunte le colonne:
      • Tipo documento
      • Tot. dovuto
      • Data trasmissione (solo per le fatture emesse)
    • Le fatture consegnate solo nel cassetto fiscale del cliente vengono ora identificate nella colonna Stato con la dicitura “Inviato al cliente (cassetto fiscale)”.
    • Tasto Utilità delle fatture inviate: le due voci “Carica fattura di vendita da file (già inviata)” e “Carica e invia fattura di vendita da file” sono state unificate; una volta selezionato il file da caricare viene chiesto se va anche inviato al cliente.
  • Aggiunto il supporto per l’ecobonus nell’emissione delle fatture elettroniche (vedere l’apposita sezione in fondo a questa pagina).
  • Corretti problemi minori.

10 ottobre 2019 – ver. 2019.45c  (aggiornamento)

  • Menù Strumenti > Scarica fatture elettroniche > Fatture inviate > tasto Utilità:
    Le due voci “Carica fattura di vendita da file (già inviata)” e “Carica e invia fattura di vendita da file” sono state unificate; una volta selezionato il file da caricare viene chiesto se va anche inviato al cliente.
  • Corretti problemi minori.

30 settembre 2019 – ver. 2019.45c

  • Elenco nazioni:
    • La digitazione libera della nazione nelle schede clienti/fornitori è stata sostituita da un elenco completo di tutte le nazioni del mondo.
    • Al nome della nazione comunemente usato in Italia è stata aggiunta la nomenclatura riconosciuta internazionalmente (ovvero in lingua Inglese) e che verrà usata in fase di stampa.
    • Per ogni nazione è ora indicato il codice ISO, necessario per gli invii telematici e per le integrazioni con software e procedure esterne (invio a commercialisti, Reviso, etc).
  • Ordini di acquisto dalla PA (NSO): dal 1/10/2019 le fatture emesse a seguito di ordini provenienti da aziende sanitarie pubbliche devono riportare gli estremi dell’ordine a cui sono riferite, questi vanno indicati nella linguetta “Fattura elettronica” del documento, dove è stato predisposto il nuovo campo Commessa / Convenz.  in cui si dovrà specificare l’identificativo del soggetto che ha emesso l’ordine (ovvero il codice IPA della PA ordinante) preceduto e seguito dal carattere cancelletto (#), senza interporre spazi.
  • Registratori di cassa telematici: aggiunto il supporto alla stampa dei “documenti di reso” con i reg. telematici dei seguenti marchi:
    • Ditron
    • Epson
  • Corretti problemi di visualizzazione quando Windows è configurato con dimensione font 150%.
  • Corretti problemi minori.

16 settembre 2019 – ver. 2019.45b  (aggiornamento)

  • Corretti problemi minori.

3 settembre 2019 – ver. 2019.45b

  • Note di credito: ora la stampa ed i PDF riportano quantità e totali positivi, per coerenza con le note di credito elettroniche (anche se all’interno dell’applicazione si continuano ad inserire quantità negative).
  • Registrazione automatica fatture elettroniche:
    • Migliorato il supporto per la registrazione delle fatture semplificate.
    • Ora l’eventuale richiesta di aggiornamento dell’indirizzo del fornitore viene fatta solo per la prima fattura registrata di quel fornitore.
  • Registratori di cassa telematici: aggiunto il supporto alla stampa dei “documenti di reso” con i reg. telematici dei seguenti marchi:
    • RCH
    • Micrelec
    • Custom (xon/xoff)
    • 3i (xon/xoff)
    • Olivetti (Ela Execute)
  • Menu Tabelle > Aliquote Iva: resa più chiara la relazione fra “Classe Iva” di Easyfatt e la relativa “Natura Iva” inserita poi nelle fatture elettroniche.
  • Corretti problemi minori.

5 agosto 2019 – ver. 2019.45  (aggiornamento)

  • Corretti problemi minori.

31 luglio 2019 – ver. 2019.45

  • Registratori di cassa telematici (RT):
    • Nella configurazione del reg. di cassa (in Opzioni > Registratore di cassa > Configura) è ora possibile indicare la modalità con cui opera l’apparecchio. Si tratta di un parametro non obbligatorio, che tuttavia consigliamo di impostare in caso di registratore telematico, al fine di evitare possibili problemi di stampa (soprattutto in presenza di voci negative nello scontrino).
    • Aggiunta la stampa di “documenti commerciali per reso merce” (solo per reg. di cassa in modalità “telematica”).
    • Aggiunta la comunicazione fiscale dei corrispettivi per esercenti non in possesso di RT nel periodo transitorio (menu Strumenti > Comunicazione corrispettivi), tramite il modulo opzionale Adempimenti Fiscali.
  • Corretti problemi minori.

15 luglio 2019 – ver. 2019.44c  (aggiornamento)

  • Corretti problemi minori.

10 luglio 2019 – ver. 2019.44c

  • Nuova funzione per l’invio delle fatture elettroniche al commercialista.
    Con una sola operazione dal menu Strumenti ora è possibile semplificare notevolmente l’invio dei documenti al proprio consulente fiscale:
    • Vengono comprese le fatture di vendita e le fatture di acquisto.
    • Tutti i documenti dell’intervallo di tempo indicato vengono inseriti in file ZIP con invio automatico tramite e-mail oppure salvataggio in una cartella del PC.
    • Le fatture possono essere in formato elettronico (con o senza ricevute e notifice) oppure convertite in PDF.
    • E’ possibile scegliere se includere o meno gli eventuali allegati.
  • Aggiornamento elenco CAP.
  • Corretti problemi minori.

18 giugno 2019 – ver. 2019.44b  (aggiornamento)

  • Corretti problemi minori.

27 maggio 2019 – ver. 2019.44b

  • Comunicazione liquidazioni iva: per il calcolo dei “VP2 – Totale operazioni attive” e “VP3 – Totale operazioni attive” ora la procedura tiene in considerazione anche l’eventuale “Data competenza Iva” della fattura.
  • Report informativi anagrafiche: disponibili due nuovi report “Verifika”, maggiori informazioni in questo capitolo della guida.
  • Corretti problemi minori.

14 maggio 2019 – ver. 2019.44

  • Fatturazione elettronica:
    • Attivata la colonna “Stato fattura elettronica” nell’elenco Documenti > Fatture.
    • La visualizzazione delle fatture elettroniche ora produce direttamente un file PDF.
    • E’ possibile scaricare contemporaneamente più fatture elettroniche in formato PDF dal menù Strumenti > Scarica Fatture elettroniche > Scarica > Fatture (convertite in PDF).
    • Per le fatture d’acquisto ora è possibile scaricare anche il file dei metadati (richiesto da alcuni commercialisti).
  • Attivata la comunicazione delle Liquidazioni Iva 2019.
  • Corretti problemi minori.

15 aprile 2019 – ver. 2019.43c

  • Registrazione fatture elettroniche d’acquisto:
    • Vengono importate anche le scadenze di pagamento.
    • La ritenuta Enasarco viene ora registrata nel campo Ritenute, purchè il relativo importo sia stato esposto conformemente a quanto comunicato dall’AdE nella FAQ #50 del 21/12/2018.
    • Risolto problema di importazione di note d’accredito semplificate di sola Iva.
  • Corretti problemi minori.

9 aprile 2019 – ver. 2019.43b

  • Fatturazione elettronica:
    • Per le fatture elettroniche inviate e ricevute è stato aggiunto un apposito link nella finestra del documento che consente di mostrare la fattura, eventuali allegati, notifiche e esiti di consegna (in precedenza parte di queste informazioni, per le sole fatture di vendita, erano poste nella linguetta “fattura elettronica”).
    • Nell’elenco fatture è ora possibile aggiungere la colonna con il “bollo virtuale” e selezionare il trimestre desiderato al fine di ottenere il conteggio del versamento da effettuare tramite F24 (maggiori informazioni qui).
  • Corretti problemi minori.

3 aprile 2019 – ver. 2019.43

  • Contabilità con Reviso:
    • Aggiunta la possibilità di estendere le funzioni di Easyfatt alla tenuta della contabilità generale in partita doppia tramite il collegamento con il modulo web opzionale Reviso Contabilità (attivabile in prova per 30 giorni!).
    • Grazie a questo modulo si avranno a disposizione: contabilità generale in partita doppia, partitario clienti e fornitori, calcolo ratei e risconti, riconciliazine bancaria con import da csv, elaborazione bilancio gestionale, gestione cespiti e ammortamenti (disponibile a breve), elaborazione budget gestionale.
    • Tutte le informazioni sulla contabilità con Reviso sono disponibili in questo capitolo della guida.
  • Esterometro: l’invio dei dati ora comprende anche le fatture di acquisto da aziende estere con Partita Iva italiana.
  • Corretti problemi minori.

29 marzo 2019 – ver. 2019.42e

  • Aggiunta la possibilità di associare i documenti di arrivo merce alle fatture d’acquisto registrate dalla fattura elettronica.
  • E’ ora possibile svincolare un documento per poterlo reincludere: dalla finestra del documento, linguetta Opzioni > Rendi nuovamente includibile.
  • Corretti problemi minori.

18 marzo 2019 – ver. 2019.42d

  • Introdotta possibilità di caricare su Agyo le fatture elettroniche ricevute nel solo cassetto fiscale/via PEC o inviate tramite altri sistemi, per poter beneficiare dei servizi di conservazione sostitutiva e di registrazione automatica degli acquisti. Questa funzione è accessibile dal pulsante Utilità > Carica fattura di vendita da file (già inviata) oppure Carica fattura di acquisto da file.
  • Attivata la registrazione automatica anche delle fatture semplificate.
  • Corretti problemi minori.

11 marzo 2019 – ver. 2019.42c

  • Fatture elettroniche inviate: è ora possibile scaricare in maniera massiva oltre alle fatture anche le relative notifiche.
  • Corretti problemi minori.

6 marzo 2019 – ver. 2019.42b

  • Fatture elettroniche ricevute:
    • Mostrando la fattura elettronica ora viene riportata anche la data di ricezione.
    • Ora si viene avvisati quando si cerca di registrare un acquisto già registrato (con identico fornitore, numero e data documento).
    • Viene importata anche la ritenuta d’acconto.
  • Corretti problemi minori.

28 febbraio 2019 – ver. 2019.42

  • Importazione fatture elettroniche d’acquisto:
    • Dalla procedura di scaricamento fatture elettroniche è ora possibile effettuare l’importazione con creazione o aggiornamento dell’anagrafica fornitore e creazione della registrazione di acquisto (vedi guida).
    • Nota: l’acquisizione delle scadenze di pagamento e della modalità di pagamento è attualmente incompleta (sarà terminata nei prossimi giorni), ora viene quindi importata un’unica scadenza di pagamento con data del documento e tipo pagamento predefinito.
  • Apertura dei documenti e delle registrazioni relativi alle fatture elettroniche: nell’elenco delle fatture elettroniche di vendita, cliccando sul link Apri è possibile accedere al documento che le ha generate; allo stesso modo è possibile aprire le registrazioni generate dall’importazione di fatture d’acquisto.
  • Corretti problemi minori.

26 febbraio 2019 – ver. 2019.41j

  • Fattura elettronica:
    • Notevolmente velocizzato l’accesso all’elenco delle fatture elettroniche.
    • Nella finestra di scaricamento fatture elettroniche ora è possibile archiviare quelle gestite e mostrare quindi solo le nuove.
  • Corretti problemi minori.

15 febbraio 2019 – ver. 2019.41i

  • Competenza Iva: aggiunto il campo “competenza Iva” nella linguetta “opzioni” delle finestre dei documenti di vendita e delle registrazioni di acquisto. Utile per le liquidazoini Iva quando si emettono fatture di vendita o si registrano fattura di acquisto relative ad operazioni del mese precedente e quindi la competenza Iva riguarda tale periodo.

12 febbraio 2019 – ver. 2019.41h

  • Comunicazione Esterometro: ora il modulo opzionale Adempimenti Fiscali consente l’elaborazione della comunicazione mensile dei dati fatture estere di acquisto e/o di vendita (menu Strumenti > Comunicazione esterometro) la cui prima scadenza relativa a gennaio 2019 è il 28/2 (vedi guida).
  • Corretti problemi minori.

4 febbraio 2019 – ver. 2019.41g

  • Fattura elettronica:
    • Disponibili le ricevute di consegna delle fatture inviate, dall’interno del singolo documento nella linguetta Fattura elettronica > Notifiche oppure dal menu Strumenti > Scarica fatture elettroniche > Inviate > clic su Mostra.
    • Dall’interno del documento è ora possibile accedere all’Xml della fattura elettronica trasmessa, dalla linguetta Fattura elettronica > Vedi fattura inviata.
    • L’elenco delle fatture ricevute (menu Strumenti > Scarica fatture elettroniche) ora riporta la data di ricezione, utile ai fini della corretta registrazione ai fini Iva.
    • La dicitura nelle fatture stampate o salvate in Pdf è stata unificata non facendo più distinzioni tra destinatari con P.IVA o consumatori. In accordo con le indicazioni del gruppo di lavoro TeamSystem sulla FE, viene proposta la dicitura ‘Copia della fattura elettronica disponibile nella Sua area riservata dell’Agenzia delle Entrate‘, comunque personalizzabile da Opzioni > ling. Varie > Impostazioni fattura elettronica.
  • Corretti problemi minori.

25 gennaio 2019 – ver. 2019.41f

  • Fattura elettronica:
    • Migliorata e semplificata la gestione del bollo virtuale (vedi guida).
    • Le Note a fine documento specificate in Opzioni > Documenti e nella linguetta Note del documento stesso vengono ora riportate nella fattura elettronica (utile per diciture relative a contributo Conai, privacy, etc…).
    • Aggiunta la possibilità di inviare fatture Xml generate esternamente ad Easyfatt (menu Strumenti > Scarica fatture elettroniche > link Utilità).
    • Per le imprese non individuali che applicano ritenuta d’acconto, nelle opzioni sulla fattura elettronica è possibile impostare il tipo di ritenuta (ritenuta persone fisiche o giuridiche).
  • Corretti problemi minori.

21 gennaio 2019 – ver. 2019.41e

  • Fattura elettronica:
    • Aggiunta la possibilità di specificare la “Lettera d’intento” (vedi guida).
    • La tabella dei codici IVA ora mostra anche la “Natura Iva” che verrà usata nell’invio.
  • Corretti problemi minori.

16 gennaio 2019 – ver. 2019.41d

  • Fattura elettronica:
    • E’ possibile inviare anche le fatture che utilizzano prezzi ivati.
    • I prodotti riportano ora anche eventuali lotti, scadenze, seriali, taglie e colori.
    • Per emettere fatture verso clienti esteri non è più necessario indicare il cod. destinatario XXXXXXX e inserire manualmente partite Iva fittizie nei soggetti che ne sono privi.
    • Nella fattura elettronica vengono riportati negli appositi campi anche i DDT ai quali la fattura è riferita.
  • Scarico fatture elettroniche:
    • Ora l’elenco riporta anche il Numero documento.
    • Velocizzato notevolmente lo scaricamento dell’elenco.
    • Resi più comprensibili gli stati delle fatture elettroniche.
  • Corretti problemi minori.

28 dicembre 2018 – ver. 2019.41c

  • Fattura elettronica:
    • Opzioni fattura elettronica: è disponibile una nuova finestra che accorpa le diverse opzioni dell’azienda relativamente alla fattura elettronica, accessibile dal menu Strumenti > Opzioni > ling. Varie > Impostazioni fattura elettronica, oppure dal link presente nella finestra di invio della fattura elettronica.
    • Attivata la possibilità di accettare le richieste di connessione dei commercialisti tramite Agyo (finestra Opzioni fattura elettronica > clic su Console Agyo).
    • Aggiunto il supporto all’Enasarco, a seguito dei chiarimenti dell’AdE del 21 dicembre u.s.
    • Aggiunta l’opzione per riportare le diciture richieste dalla normativa nelle riproduzioni tradizionali delle fatture elettroniche (finestra Opzioni fattura elettronica).
    • Nell’emissione di fatture elettroniche è ora possibile scegliere se includere anche gli allegati della fattura.
    • Per chi invia con servizi terzi è ora possibile indicare i dati del “terzo intermediario”.
  • Corretti problemi minori.

12 dicembre 2018 – ver. 2019.41b

  • Scarico fatture elettroniche:
    • Dal menu Strumenti è stata attivata la funzione per elencare, mostrare e scaricare le fatture elettroniche inviate e ricevute.
    • Lo scaricamento delle fatture Xml può essere massivo (è sufficiente selezionare i documenti interessati) su una cartella oppure su un file ZIP, utile per inviare i documenti al commercialista.
  • Corretti problemi minori.

26 novembre 2018 – ver. 2019.41

  • Fatturazione elettronica:
    • Integrato il servizio Agyo di preparazione file Xml, firma, invio e conservazione. Il nuovo servizio Agyo sostituisce il precedente servizio opzionale FattPA.
    • L’attivazione della fatturazione elettronica avviene dal menu Strumenti > Attiva Fattura Elettronica.
    • Rivista la disposizione dei campi nelle schede dei Clienti per dare maggiore visibilità a quelli relativi alla fatturazione elettronica e al codice fiscale/partita Iva.
    • Per i clienti, la Pec di ricezione della fattura elettronica è distinta dalla Pec aziendale e va specificata nel campo “Recapito” (campo che contiene quindi il codice destinatario oppure la Pec).
    • Aggiunta l’opzione per allegare il Pdf del documento nel contenuto dell’Xml.
    • Migliorato il visualizzatore di fatture Xml offrendo una rappresentazione simile alle fatture tradizionali. Ora questa funzione consente di visualizzare anche allegati, ricevute di consegna, di scarto o di impossibilità di recapito.
    • Lo scaricamento di fatture elettroniche di acquisto non è ancora attivo (è in fase di test, verrà attivato con il prossimo aggiornamento, previsto a breve) ma è già possibile chiedere ai fornitori di farsi spedire le fatture del 2019 al proprio codice destinatario: M5UXCR1.
    • In Fornitori > Comunicazioni è disponibile un modello per comunicare il proprio codice destinatario. Analogo modello è presente nei Clienti, per chiedere il loro codice destinatario/PEC.
    • Aggiunta la possibilità di indicare il DDT a seguito del quale viene emessa una fattura (Documento > linguetta Fattura Elettronica > Emessa in seguito a …).
    • Importazione e-commerce, previsto il nuovo campo <CustomerEInvoiceDestCode> per l’importazione in anagrafica clienti del codice destinatario o della Pec (è necessario che gli shop on-line aggiornino le maschere dell’ordine richiedendo anche questo dato ai clienti per poi passarlo al flusso ordini importato in Easyfatt).
    • Informazioni dettagliate nel capitolo Fattura Elettronica della guida in linea.
  • Nuova modalità di registrazione degli acquisti in reverse charge:
    • Usando un’apposita numerazione (/RC) non serve più registrare la relativa autofattura (dal 2019 in Easyfatt sarà obbligatorio registrare gli acquisti in reverse-charge con questa numerazione).
    • Dalla registrazione stessa è possibile stampare l’autofattura come da obblighi normativi per gli acquisti extra-UE.
    • Informazioni dettagliate nel capitolo Reverse Charge della guida in linea.
  • Importazione allegati da smartphone/e-mail tramite il servizio Danea Transfer:
    • Tramite l’app Danea Transfer (iOS e Android), puoi scattare foto di documenti con lo smartphone e caricarle negli allegati di Easyfatt.
    • E’ anche possibile caricare facilmente negli allegati documenti inviati tramite posta elettronica.
    • Informazioni dettagliate nel capitolo Caricare allegati dallo smartphone o via email della guida in linea.
  • Stampa scontrino di cortesia:
    • Stampa uno scontrino non fiscale, senza prezzi, da consegnare in aggiunta allo scontrino fiscale; normalmente viene usato in caso di regali per poter consentire il reso o il cambio.
    • Al momento questa funzione è disponibile per i più diffusi modelli di registratori di cassa.
    • Attivabile tramite apposita opzione in fase di chiusura vendita al banco, o tramite il menù “Freccia giù” nella vendita Touch
  • Solleciti via Whatsapp: implementato l’invio di solleciti da Pagamenti > Invio solleciti.
  • A seguito di chiarimenti dell’AdE il codice IVA “NS7” è stato rinominato in “NS7ue” e va usato solo per prestazioni di servizi verso soggetti intra-UE; il nuovo codice “NS7xe” va invece usato per prestazoini di servizi verso soggetti extra-UE. Per omogeneità sono stati rinominati anche i codici “22inUe” e “22exUe” rispettivamente in “22ue” e “22xe”.
  • Corretti problemi minori.

21 giugno 2018 – ver. 2018.40b

  • Fatturazione elettronica: dal menu Strumenti > Mostra fattura elettronica è possibile visualizzare ed eventualmente stampare le fatture elettroniche ricevute su file XML.
  • Copia indirizzo anagrafica: comoda funzione richiamabile tramite il pulsante a fianco della denominazione di clienti e fornitori che permette di copiare i dati del soggetto negli appunti di sistema (da poter poi incollare dove si desidera tramite CTRL+V oppure tasto destro del mouse > incolla).
  • Nuovi diritti gestibili dal Controllo Accessi:
    • Esportazione dati su Excel/OpenOffice.
    • Possibilità di accedere solo ai propri clienti (per gli agenti).
  • Copie di sicurezza: ora è possibile eseguirle anche se vi sono altri utenti connessi all’archivio.
  • Corretti problemi minori.

17 maggio 2018 – ver. 2018.40

Aggiornamento interamente dedicato al regolamento europeo sulla protezione dei dati (GDPR)

  • Possibilità di stampare ed inviare le informative sul trattamento dei dati personali nelle sezioni Clienti e Fornitori al pulsante Comunicazioni.
  • Rinnovata la Gestione Archivi:
    • Nelle impostazioni del server è possibile (e raccomandato) impostare una password: tutti gli utenti che accedono da altri PC dovranno conoscere questa password per poter effettuare operazioni riguardanti la gestione archivi (creazione/cancellazione/duplicazione/copia, etc.).
    • L’attivazione della password del server rende ora impossibile l’accesso diretto ai database da parte di applicativi terzi che cercano di connettersi senza conoscere tale password.
    • E’ disponibile un registro delle attività del server (log) che tiene traccia delle principali operazioni effettuate nella gestione archivi.
  • Copie di sicurezza giornaliere automatiche: non possono più essere distribuite sui singoli PC della rete locale in quanto i file dei database sarebbero a disposizione di altri utenti senza i dovuti controlli (in violazione dei principi della GDPR). Per questo motivo ora le copie automatiche verranno collocate esclusivamente su dischi fissi del server.
  • Rinnovata la gestione accessi (menu Strumenti > Opzioni > Controllo Accessi), ora utilizzabile anche dalle licenze Standard, Professional e Enterprise One:
    • Solo gli utenti di tipo amministratore possono accedere alla gestione accessi.
    • Per gli utenti è obbligatorio l’uso di password complesse, composte da almeno 8 caratteri, minuscole, maiuscole, numeri e caratteri speciali.
    • E’ inoltre obbligatorio il cambio password ogni 6 mesi (parametro configurabile).
    • Per gli utenti standard blocco dell’accesso per inutilizzo dopo 6 mesi (parametro configurabile).
    • E’ possibile sospendere dall’accesso specifici utenti.
    • Per consentire il reset della password nel caso in cui venga dimenticata è possibile abbinare un indirizzo email all’account utente.
    • Alla creazione di un nuovo account viene assegnata una password temporanea che l’utente dovrà cambiare al primo accesso. E’ possibile inviare le credenziali di accesso tramite email cliccando sull’apposito link.
    • All’accesso degli utenti ora viene data la possibilità di cambiare la password.
    • I tentativi consecutivi di accesso con password errate vengono ostacolati introducendo tempi di attesa crescenti tra un tentativo e l’altro.
    • E’ disponible un Registro attività che memorizza in ordine cronologico le azioni compiute dagli utenti Easyfatt:
      • Accesso/uscita dall’archivio.
      • Tentativi di accesso.
      • Operazioni svolte nella gestione accessi come la creazione o la cancellazione di utenti oppure la variazione dei parametri di accesso alle aree del software.
  • Sono disponibili i documenti che certificano il trattamento dati effettuato dal software e da Danea nel rispetto della GDPR (menu ? > Licenza d’uso e trattamento dati).
  • Corretti problemi minori.

6 marzo 2018 – vers. 2018.39

  • Invio messaggi tramite WhatsApp:
    • Dal pulsante accanto al numero di cellulare di clienti/fornitori.
    • Dal pulsante Comunicaz. nelle sezioni Clienti/Fornitori.
    • Rimosso l’invio di SMS tramite Skype (funzionalità non più supportata da Skype).
    • Maggiori informazioni nella guida.
  • Nuova funzione di inserimento righe di subtotale nei documenti tramite la funzione Aggiungi riga > Calcolata.
  • Ora è possibile stampare in grassetto o italico le descrizioni nei documenti iniziando il testo rispettivamente con i caratteri ** oppure //.
  • La visualizzazione dei documenti o pagamenti di un cliente/fornitore ora apre una finestra invece di costringere al cambio di sezione.
  • Ora è possibile creare un singolo PDF con più documenti (Elenco documenti > Stampa > Doc. selezionati > Pdf).
  • Nella funzione Registri e liquidazione Iva è stata attivata la possibilità di ottenere il riepilogo annuale.
  • Aggiornata la funzione di invio Dati Fatture a seguito delle recenti variazioni introdotte nel tracciato dall’AdE.
  • Corretti problemi minori.

20 dicembre 2017 – vers. 2018.38

  • Importazione rettifiche inventario da Excel/OpenOffice:
    In prossimità della fine dell’anno abbiamo aggiunto questa comoda funzione utile per chi ha molti prodotti da inventariare. Da Magazzino > Inventario > Rettifica è possibile esportare su Excel/OpenOffice l’elenco dei prodotti a magazzino e successivamente, dopo aver riportato sul foglio di calcolo le giacenze effettivamente rilevate, reimportarlo per creare automaticamente tutte le rettifiche necessarie.
  • Pagamenti con data scadenza e saldo:
    • Su ogni pagamento è possibile indicare in maniera distinta la data della scadenza pagamento e quella del saldo effettivo.
    • Ora la colonna ‘data’ nell’elenco dei pagamenti esprime la data di saldo o, in sua assenza, quella di scadenza.
    • Nell’elenco sono disponibili due nuove colonne specifiche per la data scadenza e la data saldo.
    • Il colore della data nell’elenco dei pagamenti esprime lo stato:
      – Pagamento con scadenza futura (grigio)
      – Pagamento in scadenza oggi (verde)
      – Pagamento scaduto (rosso)
      – Pagamento saldato (nero)
  • Righe di nota nei documenti:
    • Ora l’inserimento avviene sotto alla riga correntemente selezionata e non più nell’ultima riga.
    • E’ possibile inserire righe di nota completamente vuote, anche con CTRL+F9.
  • E’ ora possibile cambiare la percentuale della cassa previdenziale direttamente durante la compilazione di un documento (purché già attivata).
  • Reso più evidente il codice prodotto non trovato durante le vendite touch.
  • La modifica dei prodotti selezionati consente di variare anche l’ubicazione.
  • Corretti problemi minori.

11 settembre 2017 – vers. 2017.37

  • Adempimenti Fiscali: da oggi Easyfatt può utilizzare il nuovo servizio opzionale Adempimenti Fiscali per consentire una piena autonomia nelle comunicazioni telematiche dei dati fatture e delle liquidazioni Iva.
  • Comunicazione dati fatture per Agenzia delle Entrate dal menu Strumenti > Comunicazione dati fatture:
    • Soppresso lo Spesometro, da quest’anno è in vigore la trasmissione di tutte le fatture emesse e ricevute (prima scadenza il 28 settembre 2017 relativamente alle fatture del primo semestre 2017). Il file Xml viene elaborato tramite il servizio Adempimenti Fiscali.
    • In ogni singola fattura o registrazione di acquisto, è possibile indicare nella linguetta “Opzioni” se debba o meno essere comunicata ed in che modo (come impostazione predefinita sono tutte da comunicare).
    • Armonizzate le “classi” della tabella Codici Iva con quelle richieste dalla comunicazione.
  • Comunicazione liquidazioni Iva dal menu Strumenti > Registri e liquidazione Iva: viene effettuata la stampa del modello ministeriale e l’elaborazione del file Xml tramite il servizio Adempimenti Fiscali.
  • Aggiunto il calcolo della % di margine o di ricarico nella analisi vendite, confrontando il prezzo di vendita con quello di acquisto dei prodotti.
  • Velocizzate varie funzioni.
  • Corretti problemi minori.

29 maggio 2017 – vers. 2017.36

  • Nuovo database SQL:
    • Ora l’archiviazione dei dati avviene su tecnologia SQL Firebird che garantisce maggiore affidabilità e migliori performance nell’uso in multiutenza (per approfondimenti, vedi articolo sul blog).
    • Per informazioni sulla configurazione di Easyfatt in rete fare riferimento all’apposito capitolo nel manuale d’uso.
  • La descrizione dei prodotti può raggiungere i 2000 caratteri, rispetto ai precedenti 255.
  • Calcolo automatico del Codice Fiscale con apposita funzione accanto al campo del codice fiscale nelle sezioni Clienti e Fornitori.
  • Inserimento espressioni di calcolo nei campi numerici (campi relativi a quantità o importi).
    Si potranno calcolare al volo espressioni come 18*19,7 oppure più complesse come 12/(50-23)*8+5%.
  • Funzione di aggiornamento dei dati su Numilia direttamente da Easyfatt (menu Strumenti). Per questa operazionie non è più richiesto l’uso del programma esterno Easyfatt2Numilia.
  • Negli allegati la scansione documenti supporta ora l’alimentatore automatico dei fogli.
  • Ora non vengono più considerati includibili gli ordini clienti e fornitori con stato “da confermare”.
  • Corretti problemi minori.

9 gennaio 2017 – vers. 2017.35b

  • Fatturazione elettronica:
    • Supporto per formato FatturaPA 1.2.
    • Fatturazione elettronica tra privati B2B: nell’anagrafica cliente è possibile specificare il “cod. ufficio” di 7 caratteri per indicare un destinatario privato accreditato SdI. Specificare il codice “0000000” per fare in modo che SDI trasmetta la fattura alla PEC del destinatario, quando il destinatario non è accreditato SdI.
  • Prodotti: ora dalla linguetta “Caratteristiche” di un articolo è possibile sapere se è utilizzato come componente di art. assemblati.
  • Generazione documenti da impegni dell’agenda: ora è possibile scegliere qualsiasi tipo di documento attivo.
  • Velocizzato l’aggiornamento prodotti e-commerce in presenza di taglie/colori.
  • Aggiornamenti elenco CAP.
  • Corretti problemi minori.

13 dicembre 2016 – vers. 2017.35

  • Nuova funzione Agenda:
    • In sostituzione della precedente Memo, ora l’agenda consente di gestire al meglio impegni ed appuntamenti per la propria attività.
    • Visualizzazione a scelta tra modalità “calendario” o “elenco” con scelta dei periodi tra giorno, settimana, mese, anno.
    • Distinzione tra impegni e promemoria: questi ultimi continuano ad essere mostrati in Start fino a quando non vengono “fatti”.
    • Associazione degli impegni a clienti per poter poi generare direttamente la fattura.
    • Possibilità di gestire più calendari condivisi (versioni Enterprise One e Enterpise).
  • Vendite touch, introdotto nuovo pulsante a fianco di “elim” per accedere a nuove funzioni:
    • Ricerca prodotti (anche con tasto F3).
    • Generazione fattura dallo scontrino.
  • Registratori di cassa:
    • Ora negli scontrini viene supportata la stampa di descrizioni su più righepurché la descrizione stessa sia suddivisa in più righe (separate da INVIO).
    • Aggiunto supporto per il modello Micrelec Mi710, Byblos, Helios, Hydra, Edoplus.
  • Elenco CAP:
    • Aggiornato elenco CAP a seguito delle numerose fusioni di comuni avvenute tra il 2015 e 2016.
    • Oltre ai comuni sono ora in elenco anche tutte le località che hanno un proprio CAP distinto da quello del comune di appartenenza.
    • Quando il tasto CAPS (scrittura maiuscola) risulta attivo l’autocompletamento di comune e provincia ora avviene in MAIUSCOLO.
  • Multifatture – fatture elettroniche ai condomini:
    • E’ disponibile l’invio delle fatture in formato elettronico ai condomìni tramite il servizio Multifatture. In tal modo gli amministratori di condominio ottengono l’importazione automatica nella contabilità del proprio gestionale (es. Danea Domustudio da gennaio 2017) semplificando notevolmente il ciclo di lavorazione della fattura.
    • Il sistema è completamente automatico ed in fase di stampa o invio per e-mail Easyfatt propone l’invio a Multifatture nel caso in cui per il condominio destinatario della fattura sia stata richiesta la consegna in formato elettronico Multifatture.
  • Analisi vendite possibile anche per “Listino applicato”.
  • Genera Ricevute fiscali da Ordini clienti nel menu Strumenti: è una nuova funzione che verrà apprezzata da molti che fanno e-commerce.
  • Variazione e aggiunta di codici Iva anche mentre si crea un documento, dalle righe del documento > campo Iva > ultima voce “Altro…”.
  • Esportazione documenti Easyfatt-Xml, al fine di alleggerire il file prodotto, specie per esportazioni di molti documenti, viene data la possibilità di non includere il PDF.
  • In duplicazione prodotti viene duplicata anche l’eventuale foto associata.
  • Corretti problemi minori.

21 luglio 2016 – vers. 2016.34b

  • Data e ora di stampa: alla generazione di un documento (stampa, invio email, esportazione Pdf o esportazione/invio fatturaPA) viene registrata la data e ora dell’operazione. Questo parametro sarà visibile nella linguetta Opzioni del documento oppure nell’elenco documenti aggiungendo l’apposita colonna.
  • FatturaPA:
    • Aggiunto supporto ai documenti emessi in seguito a “ricezione” (riferimenti alternativi al contratto, all’ordine o alla convenzione).
    • Con i nuovi controlli che verranno introdotti a partire dal 1 agosto, la Pubblica Amministrazione scarterà le fatturePA in cui l’importo del bollo viene compreso nel totale imponibile, pertanto in questo caso il bollo verrà inserito come normale riga fattura (la procedura corretta, tuttativa, è di impostare il bollo con valore zero nelle spese del documento).
  • Pdf nei documenti Easyfatt-Xml:
    • Ora l’esportazione del documento Xml inserisce anche il Pdf del documento stesso all’interno del tracciato Xml generato.
    • In importazione, nel caso in cui venga rilevato il Pdf, sarà possibile abbinarlo al documento creato come allegato.
  • Invio fatture al commercialista in Pdf: relativamente ai corrispettivi ora viene inviato il registro Iva.
  • Corretti problemi minori.

4 maggio 2016 – vers. 2016.34

  • Calcolo fattura inverso: calcola l’importo da inserire in una riga fattura per ottenere un determinato “Totale dovuto”, considerando Iva, sconti, ritenuta d’acconto, cassa previdenziale, etc. (finestra del Documento > pulsante Utilità > Porta totale a). Vedi: Calcolo fattura inverso (video).
  • FatturaPA:
    • Per i clienti PA con più codici ufficio, è ora possibile associare specifici codici ufficio sugli indirizzi aggiuntivi.
    • E’ possibile inserire i campi <CodiceTipo> e <CodiceValore> richiesti da alcune PA (es.: sanità e università). Maggiori informazioni sulla guida in linea.
  • Collegamento con CRM TustenaGO: trasmissione dei dati dei clienti e/o fornitori al CRM on-line TustenaGO, comprensivi dei contatti aggiuntivi, del fatturato degli ultimi 12 mesi e della data ultima fattura (menu Strumenti > Sincronizza con TustenaGO).
  • E-commerce:
    • Per chi usa più di un sito è possibile scegliere su quali siti pubblicare ciascun prodotto.
    • Da Opzioni > Prodotti è possibile decidere se i nuovi prodotti siano subito pubblicabili oppure no.
  • Stampa lettere di vettura: grazie all’integrazione con il software Maipiusenza LDV Generator, ora con Easyfatt è più facile e rapido stampare le lettere di vettura dei principali corrieri (BRT, SDA, GLS, UPS, TNT, etc.) per le spedizioni in partenza.
    (da elenco Ordini cliente/DDT/Fatture > pulsante Utilità > Crea Lettera di Vettura)
  • Ricerche con codici a barre: in caso di codice prodotto/lotto/seriale non trovato viene emesso un nuovo suono di avvertimento (disattivabile da Opzioni > Prodotti).
    Non vengono più utilizzati i suoni di sistema, dato che con particolari settaggi di Windows non venivano riprodotti.
  • Elenco documenti: aggiunta la possibilità di mostrare le colonne con la P.Iva o il Codice Fiscale del cliente (quest’ultimo usabile ad esempio per ottenere prospetti utili per il “Sistema tessera Sanitaria”).
  • Personalizzazione stampe:
    • Disponibile nuovo campo [Tot quantità] in testata documento.
    • Disponibile nuovo campo [Causale carico] in testata documento, per i documenti di tipo “Arrivo merce”.
    • Disponibili nuovi campi nell’elenco movimenti magazzino (“CF Soggetto Mov Mag”=codice fiscale soggetto; “PI Soggetto Mov Mag”=p.iva soggetto).
    • Rimosso il limite di 255 caratteri nelle “note a fine stampa” associate ai tipi documento.
  • Tipi pagamento: semplificata la compilazione delle scadenze (menu Tabelle > Tipi pagamento).
  • Spediamo.it: supportato l’invio anche dall’elenco degli Ordini cliente (pulsante Utilità > Spedisci con Spediamo.it).
  • Corretti problemi minori.

29 marzo 2016 – vers. 2016.33c

  • Spesometro: aggiornamenti alla procedura per lo spesometro di quest’anno.
  • Corretti problemi minori.

28 dicembre 2015 – vers. 2016.33b

  • Pagamenti: supportata l’emissione di SDD B2B.
  • Commercio al dettaglio: è ora possibile impostare un differente listino predefinito specifico per vendite al banco e ricevute fiscali (Opzioni > Prodotti).
  • Aggiunto il raggruppamento per “Produttore” negli elenchi dei movimenti magazzino e dell’inventario.
  • Aggiunta la possibilità di mostrare la colonna “Produttore” nelle finestre di ricerca prodotti.
  • Corretti problemi minori.

9 dicembre 2015 – vers. 2016.33

  • Nuovo look 2016!
    • Con la nuova grafica, che segue i più recenti dettami e tendenze di usabilità, spariscono icone 3D, ombreggiature ed effetti “riflesso” (che tanto andavano di moda nel decennio scorso!), a beneficio di una maggiore chiarezza dell’interfaccia. Una grafica più pulita e minimale per un’esperienza d’uso sempre all’insegna della semplicità e della velocità.
    • Diversi elementi dell’interfaccia sono stati ingranditi per garantire una migliore leggibilità con i monitor ad altissima risoluzione, sempre più frequenti anche negli ambienti aziendali.
  • Tasto “Excel” in vista sui principali elenchi: con un solo clic apre un foglio Excel con l’esatto contenuto dell’elenco a video (funziona anche con OpenOffice e LibreOffice).
  • Integrazione con la piattaforma e-commerce TeamSystem MYTHO.
  • Abilitato il supporto per la stampa fronte/retro: Easyfatt ora stampa in fronte/retro quando tale modalità viene attivata sul driver della stampante.
  • Esportazione Xml FatturaPA anche verso aziende che non sono Pubblica Amministrazione: dall’elenco documenti > pulsante Utilità > Esporta fattura elettr. PA (viene mostrato un avviso per l’assenza del cod. ufficio PA, ma è possibile comunque procedere).
  • Numero fisso di decimali nelle quantità espresse nei documenti: il parametro va impostato in Opzioni > Documenti.
  • Analisi per flussi:
    • Come per le analisi acquisti/vendite viene data la possibilità di selezionare le voci da mostrare nel grafico.
    • Nelle entrate ed uscite non vengono più conteggiati i giroconti (che gonfiavano artificiosamente tali valori pur mantenendo il saldo invariato).
  • Agenti:
    • Abilitata la gestione agenti e provvigioni su parcelle e avvisi di parcella.
    • Aggiunto il raggruppamento per agente nell’elenco Clienti.
  • Dagli ordini clienti ora è possibile generare fatture d’acconto indicando la percentuale dell’acconto.
  • Semplificata la configurazione del registratore di cassa con l’aggiunta di un pulsante per la stampa di scontrini di prova da € 0,01.
  • Corretti problemi minori e ottimizzate varie procedure.

1 luglio 2015 – vers. 2015.32

  • Fatturazione elettronica alla PA:
    • Aggiunta la possibilità di trasmettere con un differente Codice Fiscale (indicarlo nella procedura di esportazione della fatturaPA > linguetta “Dati azienda”).
    • Integrazione completa con il servizio FattPA di TeamSystem:
      • Le credenziali di accesso vanno indicate nella procedura di esportazione della fatturaPA > linguetta “Impostazioni Invio”.
      • Invece di salvare la fattura, accedere al servizio web FattPA di TeamSystem e caricarla, ora è sufficiente premere il pulsante Invia.
      • All’interno della linguetta “Fattura PA” del documento, con un clic sarà possibile verificare lo stato di invio, oppure accedere al sito web mostrando i dati del documento inviato.
    • Viene supportata la casistica di singole fatture collegate a più ordini di acquisto: per gestire questa necessità è sufficiente specificare, negli ordini stessi, nella linguetta “Fattura PA”, le informazioni della PA (gli ordini dovranno poi essere inclusi in fattura).
    • Nelle note d’accredito, come causale è possibile indicare la “fattura collegata”.
    • Mesi di supporto ai ns. clienti sul tema della fatturazione elettronica ci ha permesso di migliorare notevolmente la guida in linea su questo argomento: qui il nuovo capitolo sulla FatturaPA.
  • Saldo multiplo pagamenti: nuovo pulsante presente nella sezione Pagamenti per saldare più pagamenti (anche di fatture differenti) con un’unica operazione.
  • Esportazione vs. commercialisti TeamSystem, dalle relative opzioni generali è possibile attivare l’esportazione di:
    • Pagamenti delle sole fatture con pagamento immediato.
    • Scadenze pagamento per la gestione portafoglio/estratto conto di MULTI.

7 aprile 2015 – vers. 2015.31b

  • Spesometro: vengono ora comprese le fatture con San Marino, paese estero uscito dalla black-list a febbraio 2014.
  • Cerved Premium: in Opzioni è stata aggiunta la possibilità di disattivare l’avvio automatico delle verifiche nei documenti.
  • Corretti problemi minori.

11 marzo 2015 – vers. 2015.31

  • Pagamenti SEPA:
    • Per l’invio di bonifici e SDD ora è supportato il formato Xml SEPA, che diventerà l’unico accettate dalle banche a partire dal 1/2/2016.
    • Importante SDD: il campo “Credit Identifier” (CID) non viene più calcolato automaticamente usando la P.IVA e il Cod. Fiscale dell’azienda emittente, ma va specificato in Pagamenti > Ns. banche e risorse.
    • Per informazioni dettagliate: www.danea.it/software/easyfatt/help/html/Emissione_pagamenti.htm
  • Fatturazione elettronica alla PA:
    • All’interno del documento, spostate dalla linguetta Opzioni alla nuova linguetta Fattura PA i dati richiesti dalla PA per l’emissione della fattura.
    • All’interno del documento, aggiunto nuovo pulsante Esporta fattura PA affianco al pulsante di stampa (quindi per esportare un solo documento non è più necessario usare la specifica funzione in Documenti > Utilità).
    • Aggiunto supporto alla fatturazione in reverse charge.
    • Aggiunto supporto alla fatturazione con regime IVA speciale del margine.
    • Nelle righe fattura è possibile aggiungere i valori RiferimentoAmministrazione, DataInizioPeriodo e DataFinePeriodo.
  • Esportazione vs. commercialisti TeamSystem (con ultima versione Gecom Multi/Lynfa Studio 2015.0.0):
    • Aggiunta l’indicazione dello split payment sulle fatture emesse.
    • L’esportazione ora esporta anche per le fatture prive di P.IVA o Cod. Fisc. del cliente.
  • Nuovo servizio informativo Cerved Premium: in sostituzione del precedente servizio Cerved “free” viene ora fornita la possibilità di accedere ad un servizio opzionale a maggior valore che non si limita a segnalare la generica presenza di eventi pubblici ma evidenzia il tipo di evento rilevato oltre al tipo di soggetto coinvolto (l’azienda, i soci o gli esponenti). Per attivarlo: Opzioni > linguetta Moduli.
  • Esportazione prodotti XML per e-ecommerce: aggiunti i campi relativi ai giorni di riordino (OrderWaitDays) ed ai multipli di riordino (OrderStep).

4 febbraio 2015 – vers. 2015.30d

  • Aggiornate le specifiche della fatturaPA per supportare lo split payment come da Decreto Legge del 23/1/2015. La disposizione è esecutiva dal 3/2/2015.

19 gennaio 2015 – vers. 2015.30c

  • Split Payment: per le fatture indirizzate alla Pubblica Amministrazione è necessario specificare codici Iva di tipo “split payment”. Per maggiori informazioni consultare la guida in linea al capitolo Documenti > Split Payment alla Pubblica Amministrazione.
  • FatturaPA: supportato il nuovo formato FatturaPA 1.1 in vigore da febbraio 2015 (tutte le fatture esportate a partire dal 31/1 saranno nel nuovo formato).
  • Vendite al banco con memorizzazione del tipo pagamento usato: quando uno scontrino viene chiuso con una sola modalità di pagamento e questa ha la stessa dicitura di un tipo pagamento esistente (es.: bancomat o contanti), verrà
    impostato anche il campo del pagamento nel documento di vendita al banco.
  • Sollecito per copie di sicurezza manuali: ogni 30 giorni viene segnalata la necessità di fare copie di sicurezza su dispositivi esterni (chiavette USB) e salvaguardare al meglio i propri dati… lo sappiamo, è fastidioso… ma è meglio un piccolo fastidio oggi che un grande disastro domani 😉 … in ogni caso è possibile variare il parametro dei 30 giorni in Gestione Archivi > Copie di sicurezza > Impostazioni.
  • Corretti problemi minori.

15 dicembre 2014 – ver. 2015.30b

  • Fatture da saldare: aggiunta funzione che elenca i pagamenti di fatture ancora aperti ad una determinata data (pulsante Pagamenti > Fatture da saldare al…). E’ utile ad inizio anno per determinare, ai fini del bilancio, l’ammontare dei crediti vs. clienti e debiti vs. fornitori al 31/12.
  • POS: aggiunta integrazione con Wallet-ABILE sulle vendite al banco.
  • Ricevute fiscali: aggiunto il numero documento nella stampa su modello Buffetti.
  • E-commerce: aggiunto supporto per comunicazioni tramite protocollo HTTPS.
  • FatturaPA: aggiunto il nome e cognome dell’emittente della fattura, in caso di persone fisica.
  • Ordini fornitori: velocizzata l’elaborazione di ordini fornitori, specialmente con molte righe documento.
  • Totali documento nei DDT: aggiunto il castelletto dei totali sui modelli di stampa predefiniti dei DDT con prezzi.
  • Produzione DIBA: il prezzo associato al movimento di carico del prodotto assemblato viene ora valorizzato con il “prezzo fornitore” specificato nella scheda del prodotto assemblato stesso (in precedenza veniva lasciato vuoto).
  • E’ ora possibile impostare la risorsa predefinita per le carte di credito (pulsante Pagamenti > Impostazione banche e risorse), viene usata nella registrazione di acquisti usando una tipologia di pagamento con modalità “carta di credito”.
  • L’esportazione dati vs. TeamSystem GECOM, ora riesce a separare “cognome” e “nome” per le persone fisiche.
  • Esportazione documenti in formato Easyfatt-Xml, aggiunti i campi per la seconda ritenuta.
  • Corretti problemi minori.

4 novembre 2014 – ver. 2014.30

  • Pagamenti con mobile POS: Easyfatt è integrato con Wallet-ABILE, il dispositivo POS portatile che s’interfaccia al proprio smartphone e consente di incassare pagamenti con carta di credito e bancomat senza costi fissi mensili. Per maggiori informazioni, consultare la guida in linea al capitolo “Pagamenti e prima nota > Accettare pagamenti con POS mobile Wallet-ABILE”.
  • Stampa scontrini: da Opzioni > Reg. di Cassa > Configura è ora possibile attivare la stampa delle seguenti informazioni:
    • Codice prodotto
    • Seriale prodotto
    • Totale punti fedeltà accumulati
    • Messaggio di cortesia
  • Analisi vendite/acquisti, ora è presente una colonna di selezione utile per:
    • Mostrare solo determinate voci (nel grafico oppure in stampa).
    • In caso analisi per clienti/fornitori, permettere la selezione di soggetti da evidenziare poi nei rispettivi elenchi Clienti/Fornitori facendo clic sul pulsante Utilità (utile per elaborare azioni di marketing!).
  • Per chi usa le parcelle al posto delle fatture: il tipo documento denominato “rapporto d’intervento” viene ora chiamato “rapporto d’attività”, inoltre le “fatture d’acconto” vengono ora chiamate “parcelle d’acconto”.
  • FatturaPA:
    • Quando si inserisce il bollo nelle spese del documento, ma non si vuole conteggiarlo nel totale, è sufficiente azzerare l’importo nella sezione Spese del documento; in fase di esportazione della fatturaPA, Easyfatt provvederà a compilare correttamente il valore del bollo usando l’importo specificato nella tabella delle spese.
    • Viene gestito l’inserimento di AltriDatiGestionali nelle righe fatture, a volte richiesti dalle amministrazioni pubbliche (per maggiori informazioni vedere: guida in linea).
    • Nelle opzioni della fattura ora viene gestito il campo Causale documento (2.1.1.11), richiesto da alcune pubbliche amministrazioni.
    • Apportati miglioramenti vari.
  • Nuova icona del programma, rinnovata dopo ben 5 anni! Non serve a nulla… ma è decisamente più cool 😉
  • Molto più comoda la visualizzazione dei grafici da Clienti/Fornitori/Prodotti che ora avviene senza uscire dalla sezione in cui si sta lavorando.
  • Inclusione documenti:
    • Aggiunta una colonna per mostrare la destinazione dei singoli documenti.
    • E’ consentita l’inclusione di Rapporti d’attività in Avvisi di Parcella.
  • Creazione/Modifica documenti: aggiunto pulsante per ricalcolare il listino corrente (su tutti i prodotti nel documento vengono riapplicati i prezzi del listino selezionato). 
  • Registratori di cassa, aggiunto il supporto per:
    • ASEM (SF50, SF58, SF60).
    • RCH iGlobe, Wall E, miniPrint!F.
    • MCT KBox, TBox, Over Touch.
  • Corretti problemi minori.

10 luglio 2014 – ver. 2014.29c

  • Fattura PA: i file allegati al documento di fatturazione vengono ora trasmessi all’interno del file Xml per la PA (che li riceverà come allegati).
  • Registratori di cassa: aggiunto il supporto per modelli ItalRetail (Ital Printer, Ital Touch, Ital Mech).
  • Importazione file METEL: aggiunto il supporto per il nuovo formato 021.
  • Corretti problemi minori.

30 giugno 2014 – ver. 2014.29b

  • FatturaPA:
    • Aggiunto il campo “riferimento amministrazione” sulla scheda cliente, serve per le fatture emesse nei confronti di alcune P.A. (INAIL e INPS, ad esempio).
    • Aggiunta esportazione delle righe di nota.
  • Tracciato Easyfatt-Xml, è stato aggiunto il campo “CustomerPec”, relativo all’indirizzo PEC del cliente.
  • Corretti problemi minori.

5 giugno 2014 – ver. 2014.29

  • Aggiunta la fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione (versioni Professional, Enterprise One, Enterprise). Per informazioni dettagliate sul funzionamento, consultare la guida in linea al capitolo Documenti > Fatture elettroniche vs. la Pubblica Amministrazione.
  • Corretti problemi minori.

5 maggio 2014 – ver. 2014.28

  • Aggiunta la gestione dei contributi previdenziali: ora non sarà più necessario aggiungerli manualmente tramite le righe calcolate, ma basterà configurarli in Opzioni > Moduli > Ritenute e contributi previdenziali.
  • Analisi direttamente dalle schede clienti, fornitori e prodotti: basta premere il relativo tastino posizionato sotto alle note.
  • Sulle analisi sono stati aggiunti i filtri per prodotto e agente.
  • Sul castelletto totali della fattura viene ora distinto il totale imponibile per importi soggetti ad Iva dal totale di altri importi non soggetti ad Iva.
  • Nell’elenco movimenti magazzino è possibile aggiungere la colonna “Importo riga” con il valore calcolato dal prezzo indicato nel movimento moltiplicato per la quantità movimentata.
  • La richiesta di inserimento del bollo ora è attiva anche per preventivi, ordini cliente, rapporti d’intervento, avvisi di parcella e fatture pro-forma.
  • Aggiunta la funzione di stampa nei vari avvisi del programma (sconfinamento fido, errori di importazione, pagamenti scaduti, etc.).
  • Cancellazione di categorie o sottocategorie di prodotti: ora i prodotti collegati non vengono più eliminati ma gli viene semplicemente rimossa l’associazione.
  • Esportazione fatture vs. TeamSystem GeCom Multi, tutte le fatture vengono impostate per l’invio dello spesometro.
  • Corretti vari problemi minori.

8 aprile 2014 – ver. 2014.27b

  • Spesometro: corretto problema nell’elaborazione di vendite al banco e ricevute fiscali.
    Con le precedenti versioni (che eseguivano il troncamento dei decimali richiesto dal modello in maniera distinta su imponibile e su Iva) gli importi comprensivi di Iva trasmessi potrebbero differire di un Euro da quelli effettivi. Se nel 2014 è già stata trasmessa una comunicazione contenente corrispettivi di importo pari o superiore a € 3.600, si consiglia di eseguire una comunicazione sostitutiva.
  • Registratori di cassa:
    • Aggiunto supporto per il modello Olivetti PTR200 FX.

19 febbraio 2014 – ver. 2014.27

  • Aggiunti nuovi ed accattivanti modelli di stampa “Red” per i documenti.
  • Salvataggio PDF dei documenti: i PDF creati sono ora conformi allo standard PDF/A, al fine di garantire i corretti processi per la conservazione sostitutiva (per chi intende farla).
  • Rapporti d’intervento: attivata la linguetta del pagamento e aggiunta la possibilità di generare la fattura d’acconto.
  • Nella stampa multipla documenti è possibile scegliere il modello di stampa. Il modello può essere scelto tra quelli previsti oppure può essere l’ultimo utilizzato: in questo caso il documento verrà ristampato con quello usato nella precedente stampa; se invece si tratta della prima stampa, verrà usato l’ultimo modello impiegato per quel tipo di documento.
  • Modelli di stampa “Silver”: aggiunti i modelli “Documento di pre-vendita con immagini”, “Fornitura” e “Vendita al pubblico”.
  • Pagamenti RID: come da proroga della BCE, viene data la possibilità di esportare pagamenti RID con scadenza fino al primo agosto (per gli istituti bancari che aderiscono alla proroga).
  • Stampa registro corrispettivi: aggiunto campo con l’importo comprensivo di Iva.
  • Registratori di cassa:
    • Aggiunto supporto per i modelli Wincor-Nixdorf Opportunity EJ e Opto.
  • Aggiornamenti dell’archivio CAP.
  • Corretti problemi minori.

13 gennaio 2014 – ver. 2014.26d

  • Disponibile la nuova modalità di pagamento SDD (Sepa Direct Debit) in sostituzione dei RID:
    • Per maggiori informazioni consultare la guida in linea al capitolo Pagamenti e prima nota > Emissione RiBa, RID, SDD
    • Per la migrazione a SDD dei clienti già impostati come RID è necessario variare su ciascun cliente il tipo pagamento e specificare la data mandato (nella linguetta “Rapporti commerciali”). Per migrare massivamente un grande numero di clienti suggeriamo di sfruttare le funzioni di esportazione/importazione tramite Excel: con la funzione Utilità > Esporta con Excel, impostando opportunamente le colonne “Pagamento” e “Data Mandato SDD” ed eseguendo poi l’importazione del foglio di lavoro aggiornato.
  • Registratori di cassa:
    • Aggiunto supporto per i modelli DTR Dcash, Dpalm, Dprint, Dprint II, Dprint III.
  • Spesometro: nel PDF la casella “Impegno a presentare in via telematica” viene ora correttamente compilata coi valori 1 o 2 invece che con una X.
  • Esportazione Xml: aggiunti campi relativi all’Iva per cassa (DelayedVat, DelayedVatDesc, DelayedVatDueWithinOneYear).
  • Corretti problemi minori.

10 dicembre 2013 – ver. 2014.26c

  • Nella procedura di inclusione documenti richiamabile dal menu Strumenti (ad esempio “genera fatture da ddt”) è ora possibile aprire direttamente i singolo documenti mostrati nell’elenco.
  • Corretti problemi minori.

2 dicembre 2013 – ver. 2013.26b

  • Nuovo spesometro:
    • Aggiunta l’esportazione in formato PDF del modello cartaceo (da conservare come archivio dei dati trasmessi) al completamento dell’elaborazione della comunicazione.
    • Introdotto filtro nell’elenco per mostrare solo le voci da correggere.
    • Importante – correzione problema: nel caso in cui tra le fatture fornitori 2012 siano presenti autofatture (fatture con stessa P.Iva dell’azienda che sta creando la comunicazione) e si sia già provveduto ad inviare la comunicazione è necessario provvedere ad effettuare una comunicazione sostitutiva.
  • Corretti problemi minori.

8 novembre 2013 – ver. 2013.26

  • Nuovo Spesometro:
    • La funzione è disponibile in Easyfatt Professional ed Enterprise (non supportando le fatture d’acquisto la ver. Standard non può elaborare questa comunicazione).
    • Per avviare lo spesometro: menu Strumenti > Spesometro.
    • Prima di procedere all’invio consigliamo di leggere con attenzione la guida in linea al capitolo Varie > Spesometro (comunicazioni Iva).

16 ottobre 2013 – ver. 2013.25b

  • Corretti problemi minori.

2 ottobre 2013 – ver. 2013.25

  • Esclusivo servizi informativi!
    • Monitoraggio in tempo reale sull’affidabilità dei clienti:
      • Durante la preparazione di un documento ad un cliente (preventivo, conferma d’ordine, fattura, etc.), Easyfatt effettua una ricerca tramite Partita Iva/Cod. Fiscale su un server di Cerved Group, azienda leader in Italia nella raccolta ed elaborazione di informazioni aziendali o personali.
      • Quando vengono riscontrate evidenti criticità (fallimenti, protesti, pregiudizievoli in conservatoria, …) viene prontamente mostrato un avviso all’operatore all’interno della finestra del documento.
      • Come impostazione predefinita questa funzione è attiva. E’ possibile disattivarla tramite le Opzioni del programma > linguetta Varie (servizio di monitoraggio criticità clienti).
      • Anche senza creare un documento è possibile verificare in ogni momento l’esistenza di criticità su un determinato soggetto tramite il pulsante “lente d’ingrandimento” posizionato accanto alla denominazione (sezioni Clienti e Fornitori).
    • Report informativi per clienti e fornitori: è possibile acquisire report informativi sul soggetto selezionato, sia esso azienda o persona fisica, tramite il pulsante “lente d’ingrandimento” posizionato accanto alla denominazione (sezioni Clienti e Fornitori).
    • Per saperne di più: danea.it/cerved
  • Passaggio all’Iva al 22%: se in fase di stampa/chiusura di un documento con data 1 ottobre 2013 o successiva sono presenti voci con aliquota Iva al 21%, viene chiesto se aggiornarle automaticamente alla nuova aliquota al 22%.
  • Controllo accessi: aggiunta la possibilità di accedere in modalità “sola lettura” ai prodotti, clienti o fornitori (solo per versione Enterprise).
  • Invio fatture a commercialista in Pdf (menu Strumenti):
    • Disponibile l’invio delle fatture di vendita in formato Pdf su un unico file.
    • Disponibile l’invio del registro dei corrispettivi, in formato Pdf.
  • Stampa documenti:
    • Semplificato l’uso, dall’elenco documenti, della funzione Stampa > Documenti selezionati, che permette ora la stampa in un colpo solo anche di tipi di documenti misti (es: fatture semplici, fatture accompagnatorie, fatture con rit. d’acconto, note d’accredito…)
    • Aggiunto il nuovo campo “Numero riga” (progressivo), inseribile nella personalizzazione dei modelli di stampa dei documenti, all’interno della banda delle righe.
  • Registratori di cassa:
    • Aggiunto supporto per i modelli SHS (Xon/Xoff), Tipo A/A+/Z.
    • Nella scelta delle porte COM da connettere ora vengono evidenziate quelle effettivamente presenti sul PC.
  • Terminalini: supportata l’importazione di date a 6 cifre (nel formato DDMMYY).
  • Assistenza: premendo Ctrl+Maiusc+F in qualsiasi momento, viene “scattata” una foto del programma e salvata nel desktop di Windows con il nome “Foto Easyfatt”; comodo quando si comunica con l’assistenza Danea e si vuole mostrare una certa situazione.

30 settembre 2013 – ver. 2013.24b

  • Gestione nuova aliquota Iva al 22%:
    • Aggiunti nuovi codici Iva con aliquota al 22%.
    • L’1 ottobre (o giorno successivo) all’apertura di ciascun archivio viene chiesto se convertire automaticamente alla nuova aliquota il catalogo prodotti dell’archivio stesso.
    • A partire sempre dall’1 ottobre, viene mostrato un avviso se in fase di emissione documenti sono presenti voci con la vecchia aliquota al 21%.

18 luglio 2013 – ver. 2013.24

  • E’ disponibile il nuovo documento “Fattura d’acconto”:
    • E’ possibile creare una fattura d’acconto e poi da questa generare la fattura di saldo.
    • In alternativa è possibile creare da preventivi, ordini e DDT uno o più acconti e poi, al termine, generare automaticamente la fattura di saldo con i dati del documento d’origine e gli storni delle fatture d’acconto.
    • Per informazioni, consultare la guida in linea (ricercare “Acconto” sull’indice).
  • Aggiornati i modelli di stampa dei documenti:
    • I modelli “classico” e “moderno” sono stati rivisti per consentire di stampare nella prima pagina quasi il doppio di righe.
    • E’ disponibile il nuovo ed accattivante modello “silver”.
  • Nuova calcolatrice con funzioni di calcolo dei giorni e degli interessi semplici.
  • Clienti e fornitori: quando nella scheda di un’anagrafica si varia la denominazione o l’indirizzo, nella linguetta “Indirizzi” dei documenti associati compare un link che permette di aggiornare l’indirizzo nel documento stesso.
  • Inclusione e generazione documenti velocizzata notevolmente (fino a 4 volte).
  • Ritenuta d’acconto: quando in un documento si inseriscono voci “Escluse art. 15” (o altro cod. Iva che non sia di tipo imponibile/esente) viene disabilitata automaticamente la spunta su “Rit. acconto”.
  • Vendita al banco Touch: è possibile variare la dimensione del tastierino numerico da Opzioni > Vendita al banco con touchscreen > Configura…
  • Lotti: quando a magazzino è disponibile un solo lotto ed è attiva la gestione dei lotti con l’opzione “proponi automaticamente lotto più vecchio”, non viene più chiesto il lotto in fase di vendita.
  • Documenti:
    • Linguetta Pagamenti: resi più visibili i comandi per aggiungere pagamenti preesistenti, acconti e scadenze.
    • Premendo il tasto “Salva e crea nuovo” (F8) non viene più richiesta conferma per salvare il documento.
  • Esportazione file per home-banking:
    • Al termine dell’esportazione del file (RiBa, RID o bonifici) è possibile aprire automaticamente il sito dell’home-banking quando questo è stato specificato all’interno di Pagamenti > Impostazioni banche e risorse.
    • L’invio RiBa funziona anche per clienti di San Marino.
  • Importazioni da Excel/OpenOffice: aggiunta opzione per scegliere se mantenere o cancellare i valori pre-esistenti quando si importano celle vuote in Easyfatt.
  • Provvigioni agenti:
    • Viene ora considerato come “Tot. venduto” di un documento il totale delle sole righe soggette a provvigione (e non, come in precedenza, di tutte le righe).
    • E’ possibile liquidare le provvigioni anche sulle vendite al banco.
  • Ricevute fiscali e vendite al banco:
    • come Destinazione viene presa (se presente) la destinazione merce, al posto della sede operativa.
    • nei Filtri avanzati delle Analisi vendite è stata aggiunta l’opzione “Escludi vendite al banco / ricevute fiscali incluse in fattura”.
  • Documenti d’acquisto: la ricerca del “Cod. prodotto fornitore” viene ora fatta esclusivamente tra i prodotti del fornitore associato al documento stesso (anche nell’importazione delle righe documento da Excel/OpenOffice).
  • Esportazione fatture vs. commercialisti TeamSystem:
    • Impostazione automatica della causale “Fattura di vendita Intrastat” per le fatture ad aziende estere in area EU.
    • Viene data la possibilità di associare un conto di vendita a specifici cod. iva (utile ad esempio per le voci “Escluso art. 15”).
  • Registratori di cassa: aggiunto supporto per il modello Axon TP07F (prot. xon/xoff).
  • Elenchi: il comando “Selezione” consente di invertire la selezione corrente quando cliccato con il tasto destro del mouse.
  • Prodotti: viene segnalato quando si sta eliminando un prodotto che fa parte di una distinta base.
  • Elenco movimenti magazzino:
    • E’ possibile mostrare la colonna “Commento doc.”
    • Nella stampa è ora possibile aggiungere il campo “Indirizzo Dest Mov Mag” (indirizzo di destinazione del movimento di magazzino), utile per chi deve stampare documentazione per la tracciabilità alimentare.
  • E-commerce: quando è attiva la gestione taglie/colori ora viene usato un nuovo protocollo (appVersion=”3″) per l’esportazione XML dei prodotti. In caso di incompatibilità con l’e-commerce in uso, attivare l’opzione “Esporta in formato compatibile Easyfatt 2012” presente all’interno della finestra di aggiornamento prodotti, linguetta “Impostazioni”. Per maggiori informazioni: www.danea.it/software/easyfatt/ecommerce/specifiche
  • E-mail: nelle opzioni di invio e-mail (non PEC) tramite SMTP è possibile attivare la richiesta di “conferma lettura”.
  • Partite Iva: nel controllo di validità vengono ora correttamente riconosciute anche le nuove P.Iva Svizzere.

12 marzo 2013 – ver. 2013.23b

  • Il pulsante di pagamento PayPal viene stampato nei seguenti tipi documenti: preventivo, ordine cliente, ddt, vendita al banco, fattura pro-forma, fattura.
  • In caso di destinatario estero ora il pulsante PayPal mostra la dicitura “Pay now“.
  • Nella funzione di pulizia archivi, quando viene rimosso un documento originato da un altro documento e quest’ultimo rimane nell’archivio, nel commento interno viene aggiunto un riferimento per ricordare il documento d’inclusione.
  • Documenti “arrivi merce”: attivata la linguetta con l’indicazione del tipo di pagamento.
  • Corretti problemi minori.

6 marzo 2013 – ver. 2013.23

  • Da oggi con Easyfatt si possono inviare ai propri clienti fatture e fatture pro-forma in formato Pdf con, all’interno, il pulsante “Paga adesso” di PayPal. Cliccandoci, i clienti concluderanno il pagamento usando la carta di credito oppure il loro account PayPal. Per maggiori informazioni consultare la guida in linea al capitolo Pagamenti e prima nota > Pagamenti con PayPal.
  • Invio e-mail con allegati aggiuntivi: sui modelli usati per l’invio di e-mail è possibile abbinare allegati che verranno di volta in volta aggiunti alle mail in partenza. Funzione utile ad esempio durante l’invio di preventivi o fatture per allegare automaticamente il contratto da sottoscrivere, condizioni commerciali, rispetto di determinate normative, certificazioni oppure modulo per la privacy.
    Per maggiori informazioni, consultare la guida in linea al capitolo Varie > Modelli comunicazioni.
  • Per l’invio dei documenti è disponibile un’ulteriore opzione che consente di inserire nella mail anche gli allegati del singolo documento (attenzione: opzione attivata automaticamente su tutti i modelli esistenti).
  • Nuovo modello di stampa adatto per ricevute fiscali su modulo Buffetti 8205L2000, che permette la stampa di ricevute fiscali in doppia copia su un singolo foglio A4 pre-numerato.
  • Inserimento di righe calcolate nei documenti: in caso di fattura senza ritenuta d’acconto, l’opzione di calcolo “Soltanto l’imponibile soggetto a rit. d’acconto” viene convertita in “Soltanto le voci imponibili o esenti” per permettere ad esempio di escludere dal conteggio di contributi previdenziali e trattenute INPS le voci “Escluse articolo 15”.
  • Gestione Archivi: introdotta la nuova funzione “Genera archivio pulito da…”, che sostituisce la precedente “Genera da…”. Questa funzione può essere usata quando l’archivio è molto voluminoso (più di 10.000 documenti) e permette di creare un nuovo archivio alleggerito, privo dei documenti più vecchi, ma che conserva i documenti degli ultimi mesi, le giacenze di magazzino, i saldi delle risorse, i prodotti, i clienti e fornitori.
  • Funzione “Confronta con ultimi prezzi”: aggiunta opzione per estendere la valutazione agli ultimi 5 prezzi applicati.
  • Editor di stampa: nella barra inferiore viene ora mostrata anche la dimensione dell’oggetto selezionato (larghezza ed altezza).

15 gennaio 2013 – ver. 2013.22b

  • Nella sezione Attività in corso della pagina Start viene mostrato anche il n. di impegni del giorno e di quelli già scaduti.
  • Ora l’ultima numerazione documenti usata (/A, /B, /2013, etc.) viene riproposta anche dopo modifiche a documenti esistenti (in precedenza veniva riproposta solo la numerazione usata nella creazione di nuovi documenti).
  • Semplificata la configurazione dei parametri per l’esportazione vs. commercialisti con TeamSystem Gecom Multi.
  • Corretti problemi minori.

18 dicembre 2012 – ver. 2013.22

  • Nuova Iva per cassa:
    • Introdotta apposita impostazione all’interno delle “opzioni” (lineguetta “Varie”) per abilitare su tutti i documenti di acquisto e vendita l’Iva per cassa, per chi decide di aderire a questo regime.
    • Nuovi report per la stampa della liquidazione Iva.
  • Aggiunto supporto per i registratori di cassa:
    • RCH con protocollo xon-xoff.
    • RCH Print!F.
    • Coris Tech – serie Duck, Zero, Fly, Kontiki, Print F.
  • Elenco prodotti: la funzione “Mod. selezionati” permette ora di variare anche la Tipologia dei prodotti selezionati.
  • La voce “Ns. banche e risorse” del menu “Tabelle” è stata spostata su Pagamenti > Impostazioni banche e risorse.
  • Aggiunta funzione in Pagamenti per riallineare il saldo iniziale delle risorse con quello esatto dell’estratto conto (icona “matita” a fianco dell’importo del saldo iniziale).
  • Ora viene mostrato un avvertimento quando si cerca di variare il cod. prodotto di un prodotto già usato nei documenti.
  • Velocizzato il ricalcolo dei punti fedeltà.
  • Semplificato l’accesso all’assistenza on-line: cliccando sul link “Richiedi assistenza” posizionato sulla barra laterale della sezione Start, si accede direttamente alla propria area assistenza.
  • Attivato un avviso di sicurezza per evitare di creare documenti con aliquote Iva obsolete.

7 novembre 2012 – ver. 2013.21

  • Invio elettronico fatture di vendita ai commercialisti (versioni Professional e Enterprise) per rendere più semplice, veloce ed efficiente la gestione contabile e fiscale:
    • La funzione è specifica per i commercialisti dotati del gestionale TeamSystem GeCom Multi.
    • La funzione va attivata da Opzioni > Moduli ed è poi richiamabile dal menù Strumenti > Invia fatture a commercialista.
    • Nel menu Tabelle è presente la nuova voce Conti di vendita (utilizzabili nelle fatture di vendita).
    • Nella linguetta Opzioni presente all’interno delle fatture di vendita è possibile impostare il conto di vendita (se diverso dal predefinito) e riportare eventuali note per il commercialista (ad esempio quando si hanno dubbi sul conto da impostare o sulla specifica operazione).
    • Consultare la guida in linea al capitolo Varie > Invio fatture a commercialisti per maggiori informazioni.
  • Nella gestione allegati è stata introdotta la scansione in formato PDF dei documenti.
  • E’ ora possibile scegliere il listino predefinito di vendita da Opzioni > Prodotti > Listini. Nei report di stampa di etichette, listini e prodotti sono ora presenti i campi “Prezzo netto”, “Prezzo ivato”, “Prezzo ivato con Ecocontrib” e “Nome listino”, associati al listino predefinito.
  • Nella stampa etichette articoli, eliminati i 3 distinti modelli predefiniti associati al prezzo dei primi tre listini sostituiti da un modello unico riferito direttamente al prezzo del listino predefinito.
  • Nella causale presente nelle RIBA o RID emesse, ora viene riportato anche il contenuto del campo Descrizione del Pagamento, utilizzabile ad es. per specificare i codici CUP e CIG usati negli appalti pubblici.
  • Resa più accurata la gestione degli spessori delle linee grafiche in stampa.
    Attenzione: la precisione è maggiore in stampa e su PDF rispetto all’anteprima, sono inoltre possibili lievi differenze negli spessori rispetto alle stampe ottenute con precedenti versioni di Easyfatt (in tal caso si consiglia di modificare il modello, variando gli spessori degli oggetti interessati).
  • Nuova gestione dei “castelletti” dei totali nei modelli di stampa dei documenti (le novità apportate sono visibili solo usando i nuovi modelli predefiniti oppure tramite nuovi modelli creati usando i campi multiriga ora disponibili):
    • Introdotti i campi multiriga “Descr Totali” e “Totali” per avere in un unico elemento i seguenti importi che possono essere presenti in un documento: tot. imponibile / tot. importi, tot. Iva, tot. documento, tot. spese, rit. d’acconto, seconda ritenuta.
    • La nuova modalità dei “castelletti totali” ha consentito di eliminare la distinzione tra modelli per documenti con/senza ritenuta d’acconto.
    • Le spese (trasporto, bolli, etc.) vengono ora riportate direttamente nel castelletto dei totali.
    • Rinnovati i modelli di stampa documenti “classico” e “moderno”.
  • La colonna “Q.tà disponibile” delle righe di ordini e fatture pro-forma mostra ora la disponibilità magazzino alla data di oggi.
  • Agevolato l’inserimento in un documento di più articoli con tracciabilità tramite seriali: ora vengono generate più righe, una per ciascun articolo, pronte ad accogliere i singoli identificativi seriali.
  • Aggiunto supporto per i registratori di cassa:
    • Custom Q3F.
    • RCH i-Globe, i-Swing.
    • E.D.it Seven, Zero.
  • In Opzioni > Moduli > Magazzino > Lotti è stata aggiunta l’opzione per disabilitare la richiesta vocale di lotti e seriali.
  • Nella visualizzazione dei lotti/seriali “in giacenza” (Magazzino > Lotti/seriali), al fine di evidenziare eventuali anomalie nelle operazioni di carico/scarico (ad esempio se si è scaricato un lotto sbagliato), ora vengono visualizzate anche le voci con giacenza negativa.
  • Aggiunta la funzione di importazione Articoli e Anagrafiche da Facile09. La funzione è attivabile dal pulsante Utilità delle sezioni Clienti/Fornitori/Prodotti e viene mostrata solo se il Facile09 è installato ne PC (in alternativa, creare semplicemente la cartella c:\facile09).
  • Esportazione XML dei prodotti per l’e-commerce: vengono ora esportati anche codici a barre aggiuntivi e le relative quantità per confezione (informazioni tecniche).

Vai agli aggiornamenti precedenti >